Calasetta

Il mare azzurro della Sardegna e tradizioni tipicamente liguri: quest'insolito connubio caratterizza Calasetta, grazioso borgo sull'isola di Sant'Antioco.

Lingua, architettura e specialità culinarie tradiscono le origini liguri di Calasetta, secondo centro abitato di Sant’Antioco, un’isola a circa 10 km dalla costa della Sardegna sud-occidentale.

Come già accadde per Carloforte sulla vicina isola di San Pietro, Calasetta fu fondata nel Settecento da una trentina di famiglie ligure emigrate in Tunisia e poi da lì fuggite alla ricerca di terre più sicure. Carloforte fu il primo insediamento, avuto in concessione dal re Carlo Emanuele III di Savoia; Calasetta seguì pochi anni dopo sempre per concessione del re.

Il borgo è un insieme di vie ordinate che scendono da una collina verso il porto. Dal centro si possono raggiungere a piedi meraviglie spiagge sabbiose, alcune molto lunghe, altre più piccole delimitate da rocce e promontori.

La vegetazione è rigogliosa: durante i vostri pomeriggi di ozio al mare verrete inebriati dal profumo di erbe e arbusti mediterranei. Il verde della vegetazione lotta con l’azzurro delle acque per avere il primato di più bel colore dell’isola. Sul podio meritano di salire anche il bianco-perlaceo e il grigio chiaro della morbida sabbia su cui potrete stendervi a prendere il sole o fare rilassanti passeggiate.

Spiagge di Calasetta

La spiaggia cittadina di Calasetta è Sottotorre: raggiungibile a piedi dal centro del borgo, alterna un lungo tratto di finissima sabbia bianca a piccole scogliere. Il fondale non è profondo, si può quindi fare il bagno in tutta sicurezza. Sono presenti numerosi servizi, direttamente in spiaggia o a pochi passi.

In pochi minuti d’auto si raggiungono due tra le spiagge della zona più amate da residenti e turisti: Spiaggia Grande e Le Saline.

Le Saline è un’altra spiaggia di sabbia fina, il colore però non è bianco-perlaceo come a Sottotorre ma grigio chiaro. È una spiaggia dall’aspetto selvaggio, caratterizzata da sinuose dune su cui crescono graziosi gigli di mare e arbusti mediterranei.

Come dice il nome, Spiaggia Grande è un’ampia spiaggia che si estende per un chilometri. Battuta dai venti, è consigliata a chi ama gli sport acquatici, in particolare windsurf e kitesurf.

In una ventina di minuti d’auto troverete altre spiagge meravigliose. Da non perdere è Cala Lunga, una piccola spiaggia mista di sabbia e ghiaia incastonata al termine di uno stretto fiordo.

Bellissima è anche Cala Tuffi, una piscina naturale creata da promontori rocciosi. Per raggiungerla dovrete lasciare l’auto e proseguire a piedi o in bici oppure arrivare via mare in barca.

Cosa vedere a Calasetta

L’attrazione più famosa di Calasetta è un’altra meraviglia legata al mare: si tratta del Nido dei Passeri, due spuntoni di roccia che emergono dalle acque a circa 5 km dal borgo. Il nome non è casuale: sono infatti molti gli uccelli che si fermano su queste rocce a fare il nido.

Monumento-simbolo di Calasetta è l’imponente torre cilindrica costruita nel Settecento per difendere l’isola dalle incursioni dei pirati. Oggi è una suggestiva location per eventi culturali.

Nei dintorni di Calasetta si possono ammirare numerosi resti preistorici, preziose testimonianze dell’antichissimo passato di queste terre. Tra questi segnaliamo la domu de Janas di Tupei e alcuni resti di nuraghe sparsi per la campagna. Per saperne di più sulla storia antica dell’isola potete visitare il Museo Archeologico Ferruccio Barreca (MAB) nella città di Sant’Antioco.

Rimanendo a Calasetta è possibile visitare il Museo d’Arte Contemporanea (MACC), una galleria dedicata alle tendenze artistiche della seconda metà del Novecento, con un’enfasi particolare sull’arte costruttivista e l’arte astratta.

Allestito in un ex mattatoio, il museo è disposto su due piani e ospita una mostra permanente e importanti mostre temporanee di artisti internazionali.  Le opere della mostra permanente si devono al pittore calasettano Ermanno Leinardi che in anni di scambi con altri artisti è riuscito a mettere insieme un’interessante collezione.

Dove dormire a Calasetta

Gli alloggi di Calasetta accontentano tutti i gusti. Ci sono eleganti hotel 3-4 stelle, graziosi b&b dal buon rapporto qualità/prezzo, confortevoli appartamenti e case vacanza perfetti per chi desidera maggiore libertà.

Gli alloggi turistici si concentrano nel centro storico, a poca distanza dalla spiaggia, ma se preferite stare un po’ più isolati potete trovare alcuni hotel e case a 3-4 chilometri.

Come raggiungere Calasetta

L’isola di Sant’Antioco fa parte dell’arcipelago del Sulcis ed è collegata alla Sardegna sud-ovest da un istmo di terra; è quindi possibile raggiungere Calasetta dalla Sardegna in auto senza bisogno di traghetti.

Tra le città importanti della Sardegna la più vicina è quella di Cagliari, situata a circa 85 km di distanza. Da Cagliari consigliamo di raggiungere Calasetta in auto, propria o a noleggio, percorrendo la statale SS130 che percorre l’entroterra della Sardegna meridionale.

Il viaggio con i mezzi pubblici è molto scomodo perché richiede almeno due cambi di bus o treni e fa aumentare la durata di più di un’ora.

Calasetta è collegata via traghetto alla vicina isola di San Pietro: la durata della traversata è di soli 30/45 minuti.

Dove si trova Calasetta

Vedi gli Hotel in questa zona
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.5 su 6 voti

Località nei dintorni

Condividi