Isola di San Pietro

Un unico centro abitato ma tante incantevoli spiagge e bellezze naturali: è la piccola isola di San Pietro, al largo della Sardegna sud-occidentale.

L’isola di San Pietro, insieme alla vicina isola di Sant’Antioco, forma l’arcipelago del Sulcis, di fronte alle coste del Sulcis Iglesiente, nel sudovest della Sardegna.

Di origine vulcanica, le sue coste sono alte e frastagliate tanto che nella parte nordoccidentale cadono a strapiombo nel mare da un’altezza che raggiunge i 150 metri. La costa di San Pietro è caratterizzata da un’alternanza di calette sabbiose protette da alte scogliere mentre l’entroterra, ricoperto da una fitta macchia mediterranea, ospita un unico centro abitato, Carloforte, fondato nel 1736 durante il regno di Carlo Emanuele III da una colonia di pescatori liguri le cui origini sopravvivono nel dialetto, nei costumi e nell’urbanistica stessa del paese.

Spiagge di San Pietro

La piccola isola di San Pietro vanta un’incredibile varietà di spiagge: sabbiose, rocciose, di ciottoli e ghiaia… La buona notizia è che in un giorno solo potrete vedere tutte le più belle perché l’isola è piccola e si gira facilmente in auto; inoltre le spiagge più famose sono concentrate in un’unica area, quella intorno a Carloforte.

Tra le spiagge da non perdere sull’isola di San Pietro meritano di essere citate La Bobba, la spiaggia di Girin, Cala Fico e La Caletta (chiamata anche Cala dello Spalmatore).

Se non volete allontanarvi da Carloforte potete stendere il vostro asciugamano a Spiaggia Giunco o a Guidi.

Cosa vedere sull’isola di San Pietro

Nonostante la sua lunga e interessante storia, l’isola di San Pietro non può vantare attrazioni culturali di rilievo. In compenso però abbondano le bellezze paesaggistiche che potrete ammirare a piedi, con un itinerario in auto o con una gita in barca, come la punta di Capo Sandalo, dove si staglia il faro più occidentale d’Italia, la grotta di Punta delle oche, la grotta di Nasca, lo stagno di Calavinagra e le Colonne, due faraglioni di roccia vicino a La Bobba.

Un luogo particolarmente suggestivo, perfetto per gli amanti di birdwatching e di fotografia naturalistica, sono le Saline vicine al centro abitato di Carloforte: sono l’ habitat di diverse specie di volatili, tra cui eleganti fenicotteri rosa.

Dove dormire a San Pietro

Gli alloggi turistici dell’isola di San Pietro si concentrano tutti a Carloforte e dintorni. I prezzi sono un po’ cari, ma d’altronde la Sardegna non è famosa come meta economica; in compenso la scelta di hotel, b&b e case vacanza è molto ampia.

Per spendere un po’ meno o se desiderate più tranquillità cercate il vostro alloggio fuori dal centro o lontani dalla spiaggia.

Come raggiungere l’isola di San Pietro

L’isola di San Pietro si trova di fronte alla costa della Sardegna meridionale e a nord dell’isola di Sant’Antioco; è raggiungibile solo via mare da entrambe le isole.

Dalla Sardegna i traghetti per San Pietro partono da Portoscuso (frazione costiera del comune di Portovesme, a circa 70 km da Cagliari); da Sant’Antioco invece il porto di partenza è Calasetta. In entrambi i casi la durata della traversata in mare è di circa 30-40 minuti.

Dove si trova Isola di San Pietro

Vedi gli alloggi in questa zona

Approfondimenti su Isola di San Pietro

Carloforte
In evidenza

Carloforte

Più che la Sardegna, Carloforte ricorda Liguria e Tunisia nelle usanze, nella lingua, nell'architettura e nella cucina. Il mare però è tipicamente sardo!
Leggi tutto

Isole nei dintorni