Arbus

Arbus è un comune di enormi dimensioni che vanta un tratto costiero di ben 47 chilometri. Gli abitanti sono pochi, le attrazioni invece abbondano!

Terzo comune sardo per estensione, con una superficie di 267 chilometri quadrati che corrisponde a circa tre volte Cagliari, Arbus comprende nel suo territorio un tratto costiero lungo ben 47 chilometri: è la magnifica Costa Verde, un susseguirsi di spiagge di sabbia dorata e promontori a picco sul mare.

Le frazioni di Arbus adagiate lungo la costa sono perfette per vacanze di mare all’insegna di natura e relax. Non sono località chic: scordatevi resort all inclusive e parchi divertimenti, chi viene qui cerca semplicità e calore umano.

Nonostante l’ampia estensione, Arbus è infatti una città scarsamente popolata. Gran parte del suo territorio è occupato da deserti di sabbia, distese di alberi modellati dal vento e pascoli di capre. Qui frugalità e spirito di adattamento sono state fino a pochi decenni fa le condizioni necessarie alla sopravvivenza; il terreno è fertile per la sopravvivenza di tradizioni secolari.

Se volete il leggendario mare cristallino della Sardegna ma anche uno spaccato di autentica vita sarda Arbus è la destinazione ideale per voi.

Spiagge di Arbus

La Costa Verde di Arbus è compresa tra il promontorio di Capo Pecora al confine con il territorio di Buggerru a sud e la spiaggia di Pistis a nord. Con i suoi quasi 50 km di estensione è certa di accontentare tutti i gusti!

La spiaggia più bella nel territorio comunale di Arbus è la magnifica Spiaggia di Piscinas, considerata una delle più belle non solo della Sardegna ma di tutto il mondo: è una tappa obbligata per chiunque capiti in zona.

La spiaggia rappresenta l’ultimo lembo di un deserto che si estende per chilometri nell’entroterra.  Le sue alte dune di sabbia dorata ricordano il deserto sahariano ma la vegetazione che qua è là spunta tra le dune è tipicamente mediterranea. Il mare è azzurro e trasparente: impossibile resistere al suo richiamo.

Proseguendo verso nord lungo la strada costiera per circa 8 km incontrerete la spiaggia di Portu Maga, un litorale di sabbia dorata a grani medi delimitata alle spalle da rocce ricoperte di vegetazione. Ancora più a nord si trova la spiaggia di Pistis, una spiaggia di sabbia compatta dotata di numerosi servizi.

Se invece andate in direzione sud puntate a Scivu, una spiaggia dall’aspetto selvaggio che segna il limite meridionale della Costa Verde.

Due incantevoli spiagge per decenni inaccessibili perché territorio militare e ora aperte al pubblico sono Punta S’Aschivoni (soprannominata “spiaggetta della Nato”) e S’Enna e S’Arca. Purtroppo sono raggiungibili soltanto via mare.

Altre spiagge da non perdere a Arbus e dintorni sono Funtanazza, Porto Palma, Torre dei Corsari.

Cosa vedere a Arbus

Non solo spiagge: a Arbus ci sono anche cose da vedere di interesse storico e artistico.

Museo del coltello sardo

Via Roma, 15, 09031 Arbus Sud Sardegna, Italia (Sito Web)

Un’attrazione da non perdere a Arbus è il Museo del Coltello Sardo, che celebra la straordinaria abilità degli artigiani locali nel lavorare i coltelli a lama ricurva. Questi ultimi vengono chiamati in sardo is arresoias arburesa, e secondo alcuni proprio a questi manufatti si deve il nome della città.

Il piccolo ma interessante museo è ospitato all’interno di una vecchia casa – oggi restaurata – adiacente al laboratorio dell’artigiano Paolo Pusceddu, fondatore del museo. La collezione messa insieme da Pusceddu in anni di ricerche e scambi con altri artigiani comprende coltelli di pregiata fattura o di importanza storica.

Villaggio Minerario di Montevecchio

Piazzale Rolandi, 09030 Guspini Sud Sardegna, Italia (Sito Web)

Anche Arbus, come molte città della Sardegna meridionale, ha un passato minerario che i turisti possono scoprire visitando musei e villaggi abbandonati.

A soli 7 km dal centro si trova la Miniera di Montevecchio: in funzione da metà dell’Ottocento fino al 1991, in pochi anni dall’apertura divenne una delle più importanti del neonato Regno d’Italia e arrivò a impiegare più di mille operai. Fu innovativa sotto molti aspetti, dall’elettrificazione all’adozione di moderni sistema di perforazione; si deve a un dipendente di questa miniera l’invenzione dell’autopala.

Partecipando a tour guidati è possibile vedere gallerie sotterranee, officine, uffici direttivi e altri edifici del complesso. La visita vi darà un’idea della spaventosa diversità nelle condizioni di vita di dirigenti e minatori.

Miniera di Ingurtosu

Strada provinciale 66 per Piscinas Cantiere Minerario di Pozzo Gal, 09031 Ingurtosu Sud Sardegna, Italia (Sito Web)

Un’altra importante testimonianza del passato minerario di Arbus è la frazione di Ingurtosu, a circa 10 km dal centro. Un tempo parte del complesso minerario di Montevecchio, di cui ha condiviso splendori e difficoltà, oggi è un villaggio fantasma dall’atmosfera spettrale e affascinante al tempo stesso.

Fermi da decenni giacciono nella vallata di Ingurtosu carrelli arrugginiti, materiali di scarto, cantieri e laverie in disuso, ruderi di case e un elegante palazzo in stile neomedievale usato in passato dalla direzione.

È difficile immaginare che questa vallata disabitata un tempo ospitasse ben sette borghi dove soggiornavano fino a 2500 persone!

La Via dei Cervi

La Via dei Cervi è un sentiero naturalistico di eccezionale bellezza che dalle montagne vi porta fin quasi al mare, lungo un percorso ricchissimo di scorci e paesaggi mozzafiato. Si può percorrere a piedi, in bicicletta o a cavallo.

Il sentiero va dalle pendici del Monte Majori (località Guspini) fino a Portu Maga, nei pressi della spiaggia. Durante il percorso potrete ammirare creste rocciose, boschi di querce, il borgo minerario di Montevecchio, antiche stazioni di sosta in legno; con un po’ di fortuna potreste anche avvistare qualche cervo.

Dove dormire a Arbus

Il centro storico di Arbus sorge nell’entroterra, a una ventina di chilometri dalla costa: gli alloggi in zona sono pochi, giusto un paio di b&b e hotel di categoria media.

Lungo la strada verso la costa sono invece disseminati numerosi b&b e agriturismi, alcuni semplici altri più eleganti, da cui è possibile godere di belle viste sul mare; i più lussuosi sono dotati di piscina. Una scelta ancora più ampia si trova nelle frazioni lungo la costa in corrispondenza delle spiagge principali.

Come raggiungere Arbus

Arbus si trova nella Sardegna meridionale a soli 50 km da Oristano e 70 km da Cagliari. Venendo dalla prima si raggiunge percorrendo la statale SS126 mentre dalla seconda occorre imboccare la SS196.

Da Cagliari c’è un treno diretto che impiega quasi due ore per arrivare; da Oristano non è invece possibile arrivare con i mezzi pubblici senza cambi (almeno due). In ogni caso si sconsiglia di raggiungere Arbus in bus o in treno perché poi da lì è molto complicato e in molti casi impossibile raggiungere spiagge e attrazioni turistiche.

Dove si trova Arbus

Vedi gli Hotel in questa zona
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.5 su 4 voti

Località nei dintorni

Condividi