Olbia

Olbia è uno principali scali della Sardegna, la porta d'accesso alla Costa Smeralda e una città sottovalutata che merita di essere visitata.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

La città di Olbia è l’insediamento principale della Gallura e uno degli snodi fondamentali del turismo dell’isola. Facile da raggiungere in aereo, grazie ai numerosi voli per l’aeroporto di Olbia – Costa Smeralda, che in traghetto, è considerata la porta d’accesso alla Costa Smeralda e in generale alla Sardegna nord-est. Ma avete mai pensato di fermarvi un po’?

La città è circondata da suggestive colline e si affaccia su un bellissimo golfo al cui interno si trovano le isole di Tavolara e Molara.

Con 2 mila 500 anni di storia, Olbia è stata fondata dai Fenici e conquistata dai romani, periodo di cui conserva le terme e l’acquedotto, l’unico ancora intatto in Sardegna, e una tipica fattoria, quella di S’Imbalconadu. Di questa lunga storia si possono vedere nel centro storico e nelle immediate vicinanze numerose tracce: palazzi d’epoca, i resti delle Mura Puniche, la Chiesa di San Paolo Apostolo, la Basilica di San Simplicio, l’importante Museo archeologico situato sull’isolotto di Peddone, nuraghe e altre costruzioni tipiche della civiltà nuragica.

Per le vie del centro si trovano diversi negozi di artigianato sardo e i ristoranti dove gustare anche i prodotti tipici della cucina sarda.

I dintorni di Olbia offrono un gran numero di possibilità per escursioni in barca e gite in giornata, in auto o a piedi: ad attendervi zone d’interesse archeologico, come il nuraghe Riu Mulinu, aree naturalistiche e, ovviamente, alcune delle spiagge più belle della Sardegna. Nelle vicinanze da visitare le cittadine di Porto Rotondo, Golfo Aranci, Portisco, Porto San Paolo, San Teodoro e, naturalmente, Porto Cervo.

Se amate la natura selvaggia non perdetevi le lagune che si estendono nella parte meridionale del Golfo di Olbia: specchi d’acqua immersi in un paesaggio strepitoso grazie alle pareti granitiche e alle numerose colonie di uccelli qui presenti.

Cosa vedere a Olbia

Pur rappresentando una meta di passaggio per molti viaggiatori, Olbia non è una città priva di attrazioni. Ecco alcune cose da vedere a Olbia e dintorni per chi si ferma in città per un giorno o più.

Basilica di San Simplicio

1Via Fausto Noce, 8, 07026 Olbia SS, Italia (Sito Web)

Tra i rari esempi del Romanico sardo in Gallura, la Basilica di San Simplicio di Olbia è stata eretta sul sito di un antico tempio pagano e di una necropoli, dove nel 304 d. C. il santo patrono della città venne martirizzato.

Quasi completamente realizzato in granito, l’edificio a tre navate, suddivise da arcate che poggiano su colonne, venne eretto tra la fine dell’XI secolo e l’inizio del XII per volere dei Giudici di Gallura. Nella basilica si possono rintracciare 3 fasi costruttive: della prima sopravvivono le mura, l’abside, le colonne e le navate, della seconda l’elevazione dei muri perimetrali e della terza fase la facciata e la copertura.

All’interno della chiesa si trovano due affreschi del XII secolo, alcune iscrizioni funerarie e il reliquario di San Simplicio.

Necropoli San Simplicio

2Via Gabriele d'Annunzio, 07026 Olbia SS, Italia (Sito Web)

Usciti dalla Basilica di San Simplicio cercate nel parcheggio lì vicino l’ingresso alla Necropoli romana. Si tratta di un complesso di più di 400 tombe databili dal 200 aC al 300 dC e suppellettili che sono state rinvenute durante i lavori di scavo per la riqualificazione dell’area adiacente alla basilica.

Questo importante sito archeologico è visitabile in autonomia con audioguida oppure con visita guidata su prenotazione. Solitamente è aperto di mattina.

Museo Archeologico di Olbia

3Via Isola Peddone, 07026 Olbia SS, Italia

Sull’isolotto di Peddone, nel centro storico di Olbia, a due passi dal Municipio e dal porto, si trova il Museo Archeologico, un edificio che richiama le linee di una nave ormeggiata, le finestre circolari, le passerelle sospese hanno lo stesso scopo, al cui interno sono custoditi importanti reperti riguardanti la storia della città e il maggior numero di navi antiche in Italia.

Del percorso espositivo fanno parte reperti che vanno dalla preistoria fino al XIX secolo. Oggetti dell’età nuragica, fenicia, greca, punica e romana rendono unica la collezione esposta anche grazie a supporti multimediali come quello che ripropone l’incursione dei Vandali, intorno al 450 a.C., e all’affondamento di 11 navi ormeggiate nell’antico porto.

Nella prima sala si trovano due relitti di navi romane mentre nella Sala 3 è ospitato il relitto di una piccola imbarcazione medievale, l’unica esposta al pubblico in Italia. Al primo piano sono ripercorse le fasi prenuragiche, quelle nuraghiche e la nascita dell’insediamento fenicio e sono esposti terrecotte, corredi funebri e anfore di origine romana.

Inoltre, dai terrazzi del Museo Archeologico potrete ammirare una bella vista del porto, del golfo e delle colline circostanti.

Chiesa Parrocchiale di S.Paolo Apostolo

4Piazza Civitas, 3, 07026 Olbia SS, Italia

La bellissima cupola rivestita di maioliche policrome della Chiesa di San Paolo Apostolo spicca nella parte più alta del centro storico di Olbia. L’edificio, tipico esempio di architettura gallurese, è stato costruito probabilmente durante il basso-medioevo sul sito di un antico tempio romano dedicato con tutta probabilità ad Ercole ed infatti nel 1989, durante alcuni scavi, sono stati rinvenuti sotto l’abside i resti di età ellenistica.

Ampliato nel 1939 per ricavarne una chiesa dalla pianta a croce latina, periodo a cui risale anche la cupola, l’edificio è decorato da affreschi nella volta, nelle pareti laterali e nelle piccole cappelle e custodisce alcuni oggetti d’arte pregevoli, quali il coro ed pulpito in legno del Settecento.

Pozzo Sacro Sa Testa

5Viale Pittulongu, 07026 Pittulongu SS, Italia

Un luogo misterioso ed emblematico, consigliato a chi vuole esplorare l’affascinante mondo delle civiltà nuragiche in Sardegna, è il Pozzo Sacro di Sa Testa.

Situato nell’omonima frazione lungo la statale SP82, si raggiunge in soli 15 minuti d’auto dal centro di Olbia; una volta parcheggiata l’auto dovrete percorrere un breve sentiero nel verde.

Dall’esterno sembra nient’altro che un mucchietto di pietre di forma circolare, ma la buia scalinata costruita tra due pareti di pietra porta al cuore del pozzo sacro: qui in epoche antichissime venivano compiuti rituali sacri per onorare le divinità delle acque.

Costruito probabilmente tra il XIII e il XV secolo a.C, il pozzo ha all’interno una copertura conica. Il sito archeologico non è recintato ed è quindi accessibile liberamente e gratuitamente; non è invece consentito l’ingresso nel pozzo sacro.

Nuraghe Riu Mulinu

607026 Olbia SS, Italia

Un’altra tappa obbligata di un tour delle civiltà nuragiche a Olbia e dintorni è il Nuraghe Riu Mulinu a Cabu Abbas, una località a circa 4 km dal centro di Olbia. Si tratta di una costruzione in pietra databile intorno al 1200-1300 aC, costituita da una torre centrale circondata da una muraglia. Sono presenti due ingressi.

Posto in cima a una collinetta alta 250 metri sul livello del mare, questo nuraghe domina il golfo di Olbia ed è quindi probabile che sia stato costruito con funzione difensiva, per controllare l’arrivo delle navi; secondo un’altra teoria fu invee costruito come luogo di culto.

Oggi questa posizione strategica serve ai turisti per ammirare uno splendido panorama. Nei giorni più limpidi è possibile scorgere anche l’Isola di Tavolara.

L’accesso è libero e gratuito. Il nuraghe si raggiunge con una camminata dal parcheggio di circa 15 minuti.

Castello di Pedres

7Via Castello Pedrese, 07026 Olbia SS, Italia (Sito Web)

Un altro bel punto panoramico a pochi chilometri dal centro di Olbia è il Castello di Pedres. Arroccato su una collinetta alta 89 metri ricoperta da una fitta vegetazione, il castello sembra emergere all’improvviso dal verde.

Purtroppo ciò che vediamo sono solo delle rovine, ma si tratta ugualmente di una vista suggestiva. Fu costruito tra la fine del Duecento e l’inizio del Trecento con funzione difensiva ed era inizialmente dotato di quattro torri e na doppia cinta muraria di cui oggi rimane ben poco.

Il castello si può raggiungere in autobus o in auto. Dal parcheggio si percorre un breve sentiero nel verde che conduce a una scalinata. L’accesso è libero e gratuito; si sconsiglia la visita in caso di forte vento di maestrale.

Tomba dei Giganti Su Monte 'e S'Abe

807026 Olbia SS, Italia

Dopo aver ammirato il panorama dall’alto del castello tornate indietro e prendete l’altro sentiero che parte dal parcheggio. Vi condurrà alle Tombe dei Giganti Su Mont’e S’Abe, un tipico luogo di sepoltura della civiltà nuragica.

Questo monumento funerario di oltre 4 mila anni è realizzato con imponenti blocchi di granito, alcuni disposti longitudinalmente e altri verticalmente; dall’alto la forma della tomba ricorda vagamente la testa di un toro.

È lungo 28 metri e larga 6; si differenzia da altri monumenti funerari della stessa epoca perché veniva usato per seppellire i defunti in forma collettiva.

Anche in questo caso l’accesso è libero e gratuito.

Parco Fausto Noce

9Via Savona, 07026 Olbia SS, Italia

Se durante il vostro soggiorno a Olbia sentite il bisogno di un po’ di fresco concedetevi una pausa al Parco Fausto Noce, l’oasi verde cittadina.

Molto amato dagli olbiesi, è un parco molto ampio (occupa una superficie di 16 ettari) e al suo interno potrete trovare una pista running, un’area giochi per bambini, un percorso salute e uno stagno, ma soprattutto alberi e ombra!

Street art

Un’insolita attrazione a Olbia sono i parcheggi cittadini, trasformati da luoghi grigi e anonimi in esplosioni di colore grazie alla presenza di graffiti e murales.

Se siete appassionati, potete andare a caccia delle più belle opere di street art a Olbia non solo nei parcheggi ma anche lungo le vie limitrofe al centralissimo Corso Umberto, nell’area skate park in via Nanni e in Piazza Mercato.

In zona Bandinu potrete trovare la Walk of Fame olbiese, una serie di murales raffiguranti personaggi famosi nati a Olbia.

Cantine

Se siete amanti del vino, i dintorni di Olbia vi offrono la possibilità di visitare le cantine che producono il Vermentino di Gallura DOC e altri vini prodotti in zona come il Monica, il Cannonau e il Moscato.

Spiagge di Olbia e dintorni

Spiaggia di Pittulongu
Spiaggia di Pittulongu

Tra le spiagge vicine al centro di Olbia la più bella è la Spiaggia Pittulongu10, detta anche La Playa, situata a circa 7 km in direzione nord-est.

Questa una spiaggia di sabbia bianca morbidissima a forma di mezzaluna è la spiaggia cittadina per eccellenza, amatissima dagli olbiesi e facilmente raggiungibile in auto o in autobus; sono presenti stabilimenti balneari.

Per la comodità e i servizi che offre questa spiaggia è generalmente molto frequentata. Un’alternativa per chi non ama le spiagge affollate è la meno famosa Spiaggia di Bados11, situata a 3 km da Pittolungu e caratterizzata da fondali bassi e piccoli scogli che emergono dalle acque.

In direzione opposta le prime spiagge che meritano una sosta sono quelle di Spiaggia Li Cuncheddi12 e di Spiaggia di Porto Istana13 (questo nome raggruppa quattro spiagge sabbiose separate da rocce).

Se siete disposti a spostarvi di più con una gita in giornata potete raggiungere alcune delle spiagge più belle della Sardegna nord-orientale o fare un’escursione all’isola di Tavolara.

In direzione nord potete puntare alle spiagge vip della Costa Smeralda, magari iniziando dalla Spiaggia del Principe, la mitica spiaggia di sabbia bianca finissima che incantò Karim Aga Khan IV.

Andando verso sud le spiagge da non perdere nei dintorni di Olbia sono Cala Brandinchi, La Cinta a San Teodoro, Cala Girgolu e le spiagge della penisola di Capo Coda Cavallo.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Olbia

Per molti viaggiatori la città di Olbia è solo una meta di passaggio verso la destinazione finale della vacanza o un’ultima tappa prima del rientro a casa.

Se anche voi vi fermate a Olbia solo una notte, magari perché il vostro traghetto arriva tardi o avete un volo la mattina presto, la soluzione migliore per voi sono gli hotel vicini all’aeroporto o al porto. Ci sono strutture di varie categorie e di vari prezzi: si va da alberghi di lusso, molto confortevoli, a pensioncine economiche che richiedono un po’ di spirito di adattamento.

Se invece vi fermate a Olbia più notti valutate l’idea di dormire in centro: in questa zona il numero di alloggi è ancora maggiore. Ci sono ottimi hotel 4 stelle pensati per turisti che amano il comfort e lo stile e per viaggiatori business abituati a standard qualitativi elevati, hotel di fascia medio-bassa per chi vuole spendere meno senza rinunciare a pulizia e servizi, b&b e appartamenti adatti a chi preferisce un’atmosfera più calda e accogliente.

Per un buon hotel vista mare o direttamente sulla spiaggia, magari dotato di piscina, occorre spostarsi dal centro di Olbia.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel e B&B consigliati

Hotel
Jazz Hotel
Olbia - Via Degli Astronauti 2Misure sanitarie extra
9,1Eccellente 2025 recensioni
Situato a 500 metri dall'Aeroporto di Olbia-Costa Smeralda e a 2 km dal centro di Olbia, il Jazz Hotel offre una piscina, la connessione Wi-Fi gratuita in tutta la struttura e sistemazioni climatizzate con TV LCD satellitare. Caratterizzate da un design contemporaneo, le camere includono la connessione a internet via cavo gratuita, un bagno privato completo di pantofole e set di cortesia e, in alcuni casi, una terrazza privata, mentre le suite vantano una vasca da bagno con idromassaggio.
Vedi Tariffe
Hotel
DoubleTree By Hilton Olbia - Sardinia
Olbia - Via Isarco 5 / 7Misure sanitarie extra
8,4Ottimo 1489 recensioni
Situato a soli 10 minuti a piedi dal centro storico di Olbia e affacciato sul porto della cittadina, il moderno Doubletree Hilton offre gratuitamente il parcheggio, una palestra e una piscina. Tutte climatizzate, le camere dell'Hilton Doubletree includono una TV LCD HD con canali Mediaset Premium e un set per la preparazione di tè e caffè.
Vedi Tariffe
Hotel
Olbia City Hotel
Olbia - Viale Aldo Moro 394
7,9Buono 2271 recensioni
Ubicato a 5 minuti in auto dal centro di Olbia, l'Olbia City Hotel a 4 stelle offre la connessione WiFi gratuita in tutti i suoi ambienti, un giardino, un bar e camere climatizzate con TV a schermo piatto. Arredate in stile classico, le camere dispongono di un minibar, una cassaforte e un bagno privato con asciugacapelli e set di cortesia.
Vedi Tariffe

Come arrivare a Olbia

Olbia è una delle città sarde più facili da raggiungere dal resto d’Italia.

Voli per Olbia

I voli diretti per Olbia vengono effettuati dalle compagnie aeree Alitalia, Blue Air, Flexflight, New Gen Airways, Volotea, Vueling Airlines, Wizz Air e EasyJet partendo dagli aeroporti di Ancona, Bari, Bologna, Catania, Cuneo, Firenze, Forlì, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Parma, Pescara, Pisa, Roma, Torino, Treviso, Trieste, Venezia e Verona.

L’aeroporto di Olbia è il principale scalo della Sardegna nord-orientale ed è lo scalo di riferimento per le vacanze in Costa Smeralda. Per la sua posizione strategica è servito da voli in partenza da moltissime città italiane, sia di compagnie nazionali sia di compagnie low cost. L’aeroporto dista meno di 5 km dal centro città ed è ben collegato da autobus locali.

Traghetti per Olbia

Una valida alternativa per chi parte dall’Italia centrale è arrivare a Olbia in nave. Il porto di Olbia è servito da traghetti in partenza da Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia; potete portare la vostra auto con voi o noleggiarla al porto (prenotate online per avere tariffe più convenienti). Si trova a ridosso del centro ed è servito da autobus urbani ed extraurbani.

Traghetti Genova - Olbia

Moby Lines
10 a settimana
10 ore
Vedi tariffe
Grandi Navi Veloci
3 a settimana
12 ore 30 min
Vedi tariffe
Tirrenia
5 a settimana
9 ore 59 min
Vedi tariffe

Traghetti Livorno - Olbia

Moby Lines
14 a settimana
8 ore
Vedi tariffe
Grimaldi Lines
13 a settimana
8 ore
Vedi tariffe

Traghetti Piombino - Olbia

Moby Lines
6 a settimana
5 ore 30 min
Vedi tariffe

Traghetti Civitavecchia - Olbia

Grandi Navi Veloci
2 a settimana
7 ore 15 min
Vedi tariffe
Grimaldi Lines
7 a settimana
6 ore 30 min
Vedi tariffe
Tirrenia
14 a settimana
5 ore 30 min
Vedi tariffe

Spostarsi da Olbia

Da Olbia potrete spostarvi facilmente in auto verso tutte le principali località della Sardegna. Golfo Aranci è a soli 20 km, Porto Cervo 30 km, Palau (imbarco per la Maddalena) 40 km; la E25 garantisce rapidi collegamenti con la Sardegna centrale e meridionale.

Chi si trova già in Sardegna può raggiungere Olbia in treno da Cagliari, Sassari e Oristano.

Meteo Olbia

Che tempo fa a Olbia? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Olbia nei prossimi giorni.

lunedì 2
19°
31°
martedì 3
21°
34°
mercoledì 4
22°
34°
giovedì 5
22°
30°
venerdì 6
22°
34°
sabato 7
22°
36°

Dove si trova Olbia

Vedi gli alloggi in questa zona

Organizza il viaggio a Olbia

Voli per Olbia

Voli per Olbia

Scopri tutte le compagnie aeree, sia tradizionali che low cost, che offrono tratte dal resto dell'Italia. Trova i voli in offerta per l'aeroporto di Olbia.
Aeroporto di Olbia

Aeroporto di Olbia

Situato nella Sardegna nord-est, Olbia è l'aeroporto più comodo per Gallura, Costa Smeralda, Maddalena e Golfo di Orosei. Ecco le info utili sullo scalo.
Traghetti per Olbia

Traghetti per Olbia

Olbia è il porto della Sardegna con il più alto numero di passeggeri. Iniziate anche voi la vostra vacanza da qui? Ecco le info utili su traghetti e porto.
Noleggio auto Olbia

Noleggio auto Olbia

Noleggiare un'auto a Olbia è la soluzione più comoda per esplorare in lungo e in largo la Costa Smeralda e il resto della Sardegna settentrionale.

Località nei dintorni