Capo Testa

Capo Testa è una magnifica appendice al vostro viaggio in Gallura: il bel mare della Sardegna, sentieri tra le rocce e romantici ricordi del passato.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

C’è un lembo di Gallura che merita di essere inserito nel vostro programma di viaggio nella Sardegna nord-est: è Capo Testa, l’impervio e affascinante promontorio che sembra quasi un’appendice della nota località di Santa Teresa Gallura.

Così distaccato, un mondo a sé rispetto alle località vip del nord-est, sembrerebbe un’isola ma è a tutti gli effetti una penisola. È collegato al resto della Sardegna da un cordone ombelicale di terra attraversato da una strada con due famose spiagge ai lati.

Si affaccia sulle Bocche di Bonifacio, il braccio di mare che separa la Sardegna dalla Corsica, e ha una forma che ricorda vagamente una testa umana, da qui il nome.

In epoca romana questo promontorio di roccia ricopriva un’importanza strategica per la presenza di cave di granito. Oggi la roccia granitica di Capo Testa è l’habitat naturale di bagnanti desiderosi di stendersi al sole e dimenticare tutti i problemi della vita quotidiana.

Lungo la costa alta e frastagliata si aprono infatti numerose insenature che nascondono spiagge incantevoli. Sono tutte da scoprire ma se avete poco tempo puntate dritti a Cala Spinosa. O meglio ancora, partecipate a una gita in barca con sosta nelle spiagge più belle.

Sebbene queste calette da sogno invitino all’ozio, Capo Testa è una meta ideale anche per chi preferisce giornate più attive.

I sentieri del promontorio vi portano a scoprire rocce modellate dal vento e dall’acqua dalla forme più bizzarre, veri capolavori della natura, e altre meravigliose sorprese. Le alte falesie di roccia granitica attirano appassionati di arrampicata sportiva più o meno esperti.

Che sia il sole o l’aria in faccia a portarvi qui, Capo Testa saprà regalarvi ricordi indelebili ed emozioni in ogni periodo dell’anno.

Le spiagge di Capo Testa

Inutile negarlo: nonostante la possibilità di fare emozionanti passeggiate, la maggior parte dei visitatori arriva a Capo Testa per fare vita da spiaggia.

Quasi tutte le spiagge di Capo Testa sono libere e prive di servizi; sono ideali per chi ama le spiagge dal fascino selvaggio e meno adatte a chi vuole tutto a portata di mano.

Vediamo quali sono le spiagge da non perdere a Capo Testa e dintorni.

Spiaggia di Cala Spinosa

1Spiaggia di Cala Spinosa, 07028 Capo Testa SS, Italia

Il titolo di spiaggia più bella di Capo Testa spetta probabilmente a Cala Spinosa. Diciamo probabilmente perché le spiagge della zona sono così belle che classificarle è un’impresa ardua, ma Cala Spinosa è la candidata al podio più probabile.

Si tratta di una spiaggia incastonata in un’insenatura scavata tra alti pareti rocciose e bagnata da un mare trasparente di un magnifico colore turchese. È il paradiso per chi ama le spiagge rocciose!

C’è a dire il vero un piccolo arenile, ma è solo un mucchietto di sabbia dorata in una distesa di rocce levigate.

Cala Spinosa è ben riparata da venti e correnti; le acque sono quindi piacevolmente calme e perfette per esplorare i fondali indossando la maschera da snorkelling. Accanto alla riva il fondale è basso e ricco di anfratti nella roccia da cui non di rado sbucano pesciolini colorati.

La spiaggia di Cala Spinosa si raggiunge a piedi in circa venti minuti dal parcheggio di Capo Testa. Il sentiero è in discesa, ma è piuttosto ripido e scosceso pertanto occorre prestare attenzione.

Un’altra possibilità, molto più comoda, è raggiungere Cala Spinosa in barca.

Rena di Ponente e Rena di Levante

Le prime spiagge che si incontrano arrivando a Capo Testa sono le celebri Rena di Ponente2 (detta anche Spiaggia di Taltana) e Rena di Levante3 (detta anche Spiaggia dei Graniti o Spiaggia dei Due Mari), adagiate una su un lato e una sull’altro lato dell’istmo che collega il promontorio a Santa Teresa Gallura.

Sono entrambe due arenili stretti e lunghi; la prima è interamente sabbiosa, la seconda comprende anche una zona rocciosa. Grazie alla loro posizione speculare, quando Rena di Ponente è battuta dai venti Rena di Levante è riparata e viceversa: questo significa che se il vento vi dà noia vi basta spostarvi nella spiaggia accanto per non avere più seccature e godervi in pieno ore di relax.

Rena di Levante e Rena di Ponente sono le uniche due spiagge di Capo Testa e dintorni raggiungibili comodamente in auto o in autobus. Se amate la comodità fermatevi qui.

Da Rena di Levante si può raggiungere a piedi la piccola Spiaggia di Zia Colomba4.

Altre spiagge da non perdere a Capo Testa

Nella zona costiera di Valle della Luna (vedi sotto) si susseguono minuscole cale raggiungibili a piedi. Si tratta quasi sempre di spiagge rocciose, ma ve ne sono anche un paio di sabbia mista a roccia. Questo tratto di costa viene indicato con il nome di Cala Grande ed è molto amato da chi ama fare snorkeling e da chi ama crogiolarsi al sole steso sugli scogli.

Spostandovi da Capo Teresa a Santa Teresa Gallura troverete altre magnifiche spiagge, tutte a poca distanza. Segnatevi questi nomi: Rena Majore, La Liccia, Conca Verde e Porto Quadro.

Cosa vedere a Capo Testa

Capo Testa non è solo vita da spiaggia: si può venire qui in ogni periodo dell’anno ad ammirare attrazioni storico-culturali e percorrere sentieri immersi in un paesaggio da sogno.

Faro di Capo Testa

5Località di Capo Testa, 07028 Santa Teresa di Gallura SS, Italia (Sito Web)

Anche se visitate Capo Testa con una gita in giornata prendetevi un po’ di tempo per andare a fotografare il suo celebre faro, situato nella parte nord-ovest del promontorio.

Il faro di Capo Testa fu costruito a metà dell’Ottocento in seguito ad un accordo tra i governi di Sardegna e di Francia per illuminare il pericoloso tratto di mare tra quest’isola e la Corsica.

Si tratta di un edificio di colore bianco a pianta rettangolare sormontato da una torre con lanterna, alto in totale 23 metri. Viene aperto ai visitatori in occasione di eventi particolari.

Ancora oggi è funzionante ed è considerato uno dei fari più importanti per la sicurezza navale nelle acque sarde. Le luci arrivano a 15 miglia di distanza.

Esiste ancora un faro più antico, risalente al XVII secolo: a differenza del faro moderno, non è più funzionante e non è possibile visitarlo, ma può essere un bel soggetto per foto romantiche.

Valle della Luna

6Via Cala Spinosa, 07028 Capo Testa SS, Italia (Sito Web)

Una delle attrazioni più note di Capo Testa è Valle della Luna, da non confondere con l’omonima valle nel territorio di Aggius (un altro borgo della Gallura).

Valle della Luna è situata nella parte sud-ovest del promontorio e permette di raggiungere spiagge remote e solitarie.

In questa porzione di Capo Testa la particolare conformazione geologica ha plasmato un paesaggio surreale. Verrebbe da definirlo lunare, se non fosse per il verde della vegetazione. Si tratta di una distesa di rocce di granito modellate dal vento e dall’acqua; in alcune di queste l’erosione naturale ha scavato grotte così grandi da essere abitabili. La tradizione risale agli anni degli hippy e ancora oggi una piccola comunità di amanti della natura ha fatto delle grotte di Valle della Luna la propria dimora.

Gli abitanti delle grotte sono solitamente molto aperti con i visitatori e volentieri rispondono alle domande dei curiosi. Ricordiamo però che si tratta di persone che hanno compiuto una precisa scelta di vita e non di attori assunti da un parco divertimenti, pertanto se li avvicinate mossi da curiosità trattateli con rispetto a prescindere dalla vostra opinione sul loro modo di vivere.

Valle della Luna non è molto ampia, tuttavia i sentieri tra le rocce non sono molto agevoli e non sono chiaramente segnalati: per questo motivo si consigliano scarpe adatte al trekking e un minimo di senso dell’orientamento.

Il piccolo sforzo nell’attraversare questa valle verrà ricompensato con una vista meravigliosa e, se vi fermate fino al calar del sole, con un tramonto indimenticabile.

Colonne Romane

7Via Cala Spinosa, 51, 07028 Capo Testa SS, Italia

Se siete appassionati di storia antica potete esplorare Capo Testa andando a caccia dei reperti d’epoca romana ancora oggi visibili.

La zona migliore per la vostra caccia al tesoro è la cava romana che tra il I secolo aC e il I dC (si ipotizza anche fino al IV secolo) veniva utilizzata per la realizzazione di colonne. Il granito veniva estratto dalle rocce, lavorato in loco e caricato sulle navi per il trasporto a Roma.

Rimangono a testimonianza di questa attività alcuni segni incisi sulle scogliere e alcune colonne semilavorate, di cui alcune fissate in posizione orizzontale sul terreno che probabilmente servivano per ormeggiare le navi in avvicinamento alle cave. Sono presenti anche alcuni resti di antiche abitazioni.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire nei dintorni di Capo Testa

Dormire a Capo Testa è un’esperienza molto esclusiva. I pochissimi alloggi presenti sul promontorio sono ville di lusso dai prezzi proibitivi: da considerare solo se siete disposti a non badare a spese, magari per regalarvi qualcosa di unico in un’occasione speciale.

In tutti gli altri casi è meglio spostarsi a Santa Teresa Gallura. Anche questa località non può definirsi economica, ma la scelta di hotel, b&b, appartamenti e case vacanza è molto più ampia, inoltre qui troverete tutti i negozi e servizi di cui potete aver bisogno.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Capo Testa

Hotel
Hotel Majore
Santa Teresa di Gallura - Via Lu Pultali 10
7,4Buono 200 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Marinaro
Santa Teresa di Gallura - Via Angioy, 48Misure sanitarie extra
8,5Favoloso 211 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Corallaro
Santa Teresa di Gallura - Rena BiancaMisure sanitarie extra
8,8Favoloso 358 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come raggiungere Capo Testa

Arrivare a Capo Testa in auto è piuttosto semplice. Dal centro abitato di Santa Teresa di Gallura basta seguire le indicazioni per Capo Testa: l’arrivo a destinazione avviene in pochi minuti. Santa Teresa di Gallura si raggiunge da Olbia percorrendo la SS133bis.

Se arrivare non è difficile, non si può dire altrettanto di parcheggiare. Vi è solo un piccolo parcheggio che si riempie già nelle primissime ore della mattina, costringendo chi arriva dopo a parcheggiare lungo la strada. Nei periodi di alta stagione trovare un posto auto libero è un’impresa ardua e le multe per chi lascia l’auto in sosta vietata sono frequenti.

Per questo motivo alcuni turisti preferiscono raggiungere Capo Testa da Santa Teresa di Gallura con i mezzi pubblici. Da giugno a settembre sono in servizio un bus e un trenino turistico che effettuano fermate in prossimità delle spiagge più famose.

Il trenino è in funzione tutti i giorni con corse ogni 45 minuti circa, ma è previsto uno stop nelle ore centrali della giornata; in agosto sono in funzione un paio di corse serali. Le corse degli autobus sono meno numerose.

In ogni caso, poiché linee e orari dei mezzi pubblici variano di anno in anno è sempre opportuno informarsi in anticipo consultando i siti ufficiali.

Dove si trova

Capo Testa si trova nella punta che rappresenta l'estremità nord della Sardegna. Da un punto di vista amministrativo è una frazione del comune di Santa Teresa Gallura, in provincia di Sassari.

Dista solo 4 km dal centro cittadino e circa 100 dal capoluogo provinciale. Più vicina è Olbia, a circa 75 km.

Alloggi Capo Testa
Cerchi un alloggio in zona Capo Testa?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Capo Testa
Mostrami i prezzi

Località nei dintorni