Piscine di Venere

La spiaggia di Piscine di Venere ricorda nel nome la trasparenza dell'acqua di una piscina e la dea della bellezza greca: un nome azzeccatissimo!

Tra le piscine naturali della Sardegna, tratti di mare così trasparente da ricordare appunto l’acqua di una piscina, quelle di Venere sono probabilmente le più belle.

Lo dice anche il nome con cui sono diventate famose: un omaggio alla dea della bellezza non è un’esagerazione dal momento che questo luogo dalla natura selvaggia e incontaminata è uno dei più suggestivi non solo della costa est ma di tutta la Sardegna. La gente del posto le conosce come su Piggiu ‘e Laori, nome con cui si indicano le alte falesie ricoperte da una fitta vegetazione mediterranea che le circondano.

Inaccessibile alle auto, difficilmente raggiungibile a piedi, la spiaggia delle Piscine di Venere è una minuscola lingua di sabbia e piccolissimi sassolini bagnata da un mare meravigliosamente azzurro. L’incredibile trasparenza dell’acqua è data dalle risorgive d’acqua dolce che sgorgano dalle scogliere che la delimitano, alte pareti di bianca roccia calcarea.

Pochi sono i turisti che vengono qui per stendere l’asciugamano: la spiaggia è piccola e a seconda delle maree può anche scomparire. Molti invece sono quelli che affittano un gommone o partecipano a una gita in barca per potersi tuffare in queste acque dai mille riflessi: una delle esperienze più belle che potrete fare anche voi durante la vostra prossima vacanza in Sardegna.

Dove dormire nei dintorni

Le Piscine di Venere è un luogo selvaggio, senza costruzioni nelle immediate vicinanze. La località balneare più comoda alle Piscine di Venere è Santa Maria Navarrese, una frazione costiera del comune di Baunei a circa 25 km di distanza: qui troverete un’ampia scelta di hotel, b&b e appartamenti.

Se volete spendere meno o volete stare lontani dalla confusione potete spostarvi nel centro cittadino di Baunei, che si trova nell’entroterra.

Come raggiungere le Piscine di Venere

Le Piscine di Venere rientrano nel territorio di Baunei, un comune tra mare e monti che si trova nella Sardegna centro-orientale, a circa 80 km da Nuoro.

Il modo più semplice per arrivare è partecipare a una crociera in barca sul golfo di Orosei in partenza da Santa Maria Navarrese o da Cala Gonone (nel comune di Dorgali).

Alcune guide turistiche riportano che è possibile raggiungere le piscine di Venere a piedi. Ciò è vero, ma si tratta di un trekking attraverso il Supramonte molto impegnativo sia per durata (richiede diverse ore di camminata) sia per difficoltà tecnica (prevede alcuni punti di arrampicata).

Il percorso per arrivare alle piscine di Venere è una tappa del faticoso Selvaggio Blu, un itinerario trekking di circa sei giorni lungo la costa est della Sardegna. Va affrontato solo in compagnia di una guida esperta e con l’attrezzattura adeguata.

Dove si trova

Alloggi Piscine di Venere
Cerchi un alloggio in zona Piscine di Venere?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Piscine di Venere
Mostrami i prezzi

Spiagge nei dintorni