Anfiteatro romano

Tra gli edifici di epoca romana della Sardegna l’Anfiteatro di Cagliari è il più importante. Costruito nel II secolo d. C. in una conca naturale del versante meridionale del colle di Buoncammino, la struttura, chiamata dai cagliaritani Centu Scalas, ha gran parte delle gradinate, dell’arena e alcuni altri ambienti intagliati nella parete rocciosa.

Le gradinate sono divise in 3 ordini, erano riservate alle diverse classi sociali, e le gabbie degli animali feroci si affacciano lungo il corridoio che corre attorno all’arena. La facciata monumentale supera i 20 metri di altezza e l’edificio poteva ospitare oltre 10 mila spettatori. I giochi si svolgevano in una vasta spianata ellittica, l’arena, circondata da un muro che teneva in sicurezza gli spettatori.

Nel V secolo d. C. con la diffusione del cristianesimo le lotte gladiatorie vennero proibite per legge dall’imperatore Valentiniano III e l’anfiteatro cadde in disuso. Per secoli la struttura venne trasformata in cava mentre oggi ospita manifestazioni ed eventi teatrali, musicali e artistici in genere.

Dove si trova

Vedi gli Hotel in questa zona
Alloggi Anfiteatro romano
Cerchi un alloggio in zona Anfiteatro romano?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Anfiteatro romano
Mostrami i prezzi
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Condividi