Quando andare in Sardegna

Quando andare in Sardegna

Con un clima piacevole anche in inverno, la Sardegna è una destinazione turistica ideale 365 giorni l’anno.

Se potete evitate di andare in Sardegna nei mesi di luglio e agosto quando le città, le località balneari e le spiagge sono prese letteralmente d’assalto dalla maggior parte dei vacanzieri. L’inverno è sicuramente da depennare se siete interessati ai magnifici litorali sardi ma è il periodo ideale per visitare i musei e conoscere a fondo le tradizioni, la cucina sarda e le feste.

Le estati sarde sono generalmente più lunghe di quelle continentali e ciò fa sì che i periodi migliori per visitare l’isola siano la primavera e l’inizio dell’autunno quando le temperature sono amabilmente calde e la maggior parte dell’isola è vuota. Se non amate la folla e voletevi godervi pienamente la vostra vacanza in Sardegna scegliere il periodo che va da aprile a giugno e da metà settembre a metà ottobre: le acque non saranno caldissime ma, al contrario, le spiagge vi appariranno come veri e propri paradisi terrestri e i prezzi saranno più contenuti.

I mesi di gennaio, febbraio e marzo sono i più freddi e ventosi e perciò ideali solo per veri temerari.